Wednesday, June 2, 2010

Festa della Repubblica

Today, June the 2nd is the Republic Day. In 1946 after an universal suffrage in which Italian people were called to decide -after fascism- if go back to Monarchy (again) or to chose Republic, they voted the second. Lot of us, nowadays, are afraid that this country isn't anymore the Republic our ancestors voted for, but more likely a Banana Republic. --- [the photo has been taken in Torino at Olympic Stadium at Opening Ceremony of Paralympic Winter Games 2006]

Oggi 2 Giugno è la Festa della Repubblica Italiana. Nel 1946 al suffragio universale in cui gli italiani vennero chiamati a decidere -dopo il fascismo- se tornare alla Monarchia o scegliere la Repubblica, essi votarono la seconda. Molti di noi, oggi, temono che queso Paese non sia la Repubblica che i nostri progenitori votarono ma, più facilmente, una Repubblica delle Banane. --- [la foto è stata scattata a Torino, Stadio Olimpico, alla Cerimonia di Apertura dei Giochi Paralimpici Invernali del 2006]
Posted by Picasa

7 comments:

Dina said...

Happy Festa della Repubblica Italiana to you, Fabrizio.
I guess none of our countries can ever be all that we hoped they would become.

Kate said...

Yes, it seems that so many of us decry the changes that have taken place in our countries. The planet is not in good shape right now. Who's to blame; I could go on and on, but I'll spare you, but my politician certainly get an earful from me! I love flags as symbols and I honour yours.

Francesco Prina said...

I nostri padri ci hanno regalato con grandi sacrifici quella libertà che noi viviamo tutti i giorni con la Repubblica; la Democrazia non è uno stato che si raggiunge una volta per sempre ma è un'utopia che ci deve pervadere, perchè uno stato democratico non è mai perfetto ma è sempre in divenire

Elettra said...

Sembrerà retorico ,ma io sono contenta di vivere nel mio paese.Il tricolore italiano mi emoziona sempre.Felice festa della Repubblica Fabrizio

moonchild said...

happy banana republic day, fabness.

Fabrizio Zanelli said...

@Dina, ...or that they were once. In any way Dina, you centered the point.

@Kate, thank you. Thank you Kate you touched me.

@Francesco, in primo luogo grazie per la visita. Sì è vero che la Democrazia è sempre perfettibile. A me però, nell'immediato, fa male vederla calpestata da dei guitti di periferia.

@Elettra, a dire il vero non ho capito il commento. Dal momento che mi sembra un biasimo e considerato che forse sono stato frainteso, volentieri preciso che non solo il tricolore ma anche l'inno mi commuove. Sarei più felice di vivere nel mio Paese (che scrivo con l'iniziale maiuscola per disinguerlo dal comune che non fa provincia) se chi anziché occupare posizione governativa non facendo mistero di volersi pulire il sedere con quel tricolore per cui molti hanno dato la vita, riposasse in galera il suo povero cervello da gallina.

@moonchild, you live in Antarctica I see... All that ice all around. So not Palm trees and no bananas :-P

Virginia said...

A lovely tribute to the country that you love and hold dear. We all have high hopes that our leaders will do the right thing for our country and the whole planet.
V